sabato 5 marzo 2011

Mazzarri crede nello scudetto: «Può succedere ancora di tutto»


La conferenza stampa odierna di Walter Mazzarri, alla vigilia della sfida col Brescia, tratta da Napolisport.net:

Alla vigilia della sfida casalinga contro il Brescia, un Walter Mazzarri carico come di consueto pare orientato ad affidarsi, grosso modo, agli stessi uomini protagonisti della sconfitta di rimediata in casa del Milan: «In linea di massima confermo quelli di Milano. Sono i giocatori che hanno più esperienza e sono affidabili. A volte, ovviamente, sono stanchi a loro e possono fare prestazioni al di sotto delle loro possibilità come è successo a Milano». D'altronde, ricorda il tecnico azzurro «abbiamo perso sei punti con il Chievo. Per assurdo loro ci hanno messo più in difficoltà del Milan. Non abbiamo avuto il solito atteggiamento. La prestazione è stata ancora peggiore, Moscardelli ha sbloccato il risultato su azione, il Milan, invece, ha segnato il 2-0 soltanto a quindici minuti dalla fine. Abbiamo sofferto più contro la squadra di Pioli, quindi i miei giocatori sono pronti e io sono relativamente sicuro, c’è stato qualche giorno in più anche per prepararsi». 

 

SOLO UNA PRESTAZIONE NEGATIVA. A tutte le compagini può capitare una prestazione negativa, come è accaduto ai partenopei in quel di Milano al cospetto della compagine capolista, Il tecnico livornese ci tiene a precisare come la sconfitta di Milano non sia una disfatta, al di là di quello che può far immaginare il solo risultato: «Può capitare una prestazione negativa ma credo che tra le mie qualità ci sia l'equilibrio. Non è che per una partita andata male dobbiamo fare rivoluzioni o tutti i giocatori sono diventati brocchi. L'ambiente vive sui risultati, della prestazione non importa nulla a nessuno. Il 3-0 e' visto come un disastro, un allenatore che sa di calcio sa che un episodio può cambiare molto, sa che un 3-0 può non essere una disfatta». 

MASCARA, GARGANO E RUIZ. Per diversi motivi, questi sono i calciatori al centro dell'attenzione in questo periodo. La punta siciliana, perchè non è ancora riuscita mostrare le sue reali capacità: «E’ arrivato per ultimo, si è messo al servizio della squadra. Ho possibilità anche di fare altre scelte, dipenderà anche da cosa farà il Brescia. Noi dobbiamo cercare di non cadere nell’imbuto che loro potranno creare. Sto pensando a diverse soluzioni e una di queste prevede Mascara sia dall’inizio che a gara in corsa». Gargano invece è messo sotto accusa per sua imprecisione: «E’ umano anche lui e può sbagliare. Per me è indispensabile, se alla gente non va bene, ripeto, se la prendano pure con me. E’ utilissimo per il nostro gioco e poi mi piace come uomo, pensa sempre alla squadra». Per quanto concerne Ruiz, i sostenitori partenopei, ne attendono con ansia l'esordio in campionato: «Con il Villarreal ha fatto una grande partita, sarà utile quando lo chiamerò in causa».

DODICESIMO UOMO IN CAMPO. Nel finale di stagione, con un Napoli ancora in corsa per scudetto e Champions, il fattore "San Paolo" potrà essere determinante per il raggiungimento degli obiettivi: «Mi auguro sia un fattore importante. Chiedo alla gente di darci una mano fino al 95’. I nostri giocatori vanno aiutati. I tifosi se la prendano con me e lascino stare i giocatori, le scelte le faccio io. Quindi le eventuali critiche sono tutte per me».

TUTTO PUO' SUCCEDERE. Il Napoli ha davanti a sè undici finali, dunque, nulla è scontato con ben 33 punti ancora in palio: «Per noi non cambia nulla. Andiamo avanti una partita alla volta. Lo scudetto? La matematica non è un’opinione e può succedere di tutto ancora. Bisognerebbe che tutti i grandi club si trovassero d’accordo. Se Galliani ha detto che siamo in corsa va bene così. Comunque anche Roma e Juve possono risalire anche perché gli episodi condizionano i risultati. Dal primo al decimo posto, può succedere di tutto». 

NO COMMENT SU ARBITRI. Mazzarri ha deciso di non commentare più le prestazioni dei direttori di gara: «Ho avuto tempo di riflettere, non voglio parlare più di nulla. Mi viene in mente Pirandello, del così è se vi pare. Qualsiasi cosa possa dire in maniera costruttiva, può venire strumentalizzata. Parlo solo del rendimento della mia squadra». 
Reazioni:

1 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina