giovedì 2 dicembre 2010

Mazzarri carica il Napoli in vista della sfida di Utrecht: "Andiamo in campo per vincere"

Riporto il mio articolo scritto per Napolisport.net, sulla conferenza dell'allenatore del Napoli, Walter Mazzarri, alla vigilia della sfida di Europa League che vedrà il Napoli impegnato sul campo degli olandesi dell'Utrecht. In una sfida delicata dove il sodalizio partenopeo si giocherà buona parte delle possibilità di qualificazione al turno successivo.








Domani in casa dell'Utrecht, in un clima gelido, il Napoli affronta un primo match cruciale di questa stagione. Dunque, chi si aspetta un Napoli dimesso, quasi disinteressato all'Europa League, farebbe bene a cambiare idea. In casa Napoli la parola d'ordine è una sola: vincere. A ribadirlo con la forza e la grinta che lo contraddistinguono, è il tecnico azzurro Walter Mazzarri, nella classica conferenza stampa che si tiene alla vigilia della partita. "Andiamo in campo per vincere, sempre per vincere. Questa è la mentalità che ho inculcato da quando sono arrivato a Napoli - spiega il tecnico toscano - e questo voglio vedere domani. Ci sono tre risultati nel calcio e noi vogliamo sempre quello pieno. Poi ci sono gli episodi, ma questa squadra non si arrende mai ed anche domani giocheremo per dare il massimo. Vogliamo passare il turno. Ci crediamo e ci speriamo. Abbiamo due partite di Europa League, non ci poniamo limiti per incremetare la nostra crescita. Si va avanti puntando al campionato e alla coppa proprio per il processo evolutivo che ci siamo prefissi".


ENTUSIASMO A MILLE. Archiviata la brutta partita di Udine, la squadra vuole mostrare che si è trattato solo di un incidente di percorso, ed è dunque vogliosa di portare a Napoli direttamente da Utrecht tre punti fondamentali per superare il turno. La voglia e l'entusiasmo ci sono: "Ho a disposizione ragazzi intelligenti che hanno voglia di vincere e che si rispettano. Non c'è bisogno di caricare partite così. La voglia c'è tutta e da questo punto di vista son tranquillo. Ho un gruppo orgoglioso che vuole dare sempre il meglio. Poi il campo darò il suo responso, ma di certo noi faremo il possibile per uscire vittoriosi da questo match difficile. Sinora ci mancano punti in Europa. Non abbiamo ancora vinto pur meritandolo, ma sotto il profilo del gioco siamo sempre stati all'altezza. Io sinora non ho mai visto un tonfo di questa squadra, neppure quando abbiamo perso. E questo depone a favore dello spirito che ha il nostro gruppo". 


POCHI DUBBI. Nessuna rivoluzione domani. Scenderanno in campo quei giocatori ritenuti da Mazzarri maggiormente in forma e funzionali al match: "Ho pochi dubbi di formazione. Il turnover in passato l'ho attuato anche per valutare i giocatori volta per volta. Giocando così tante partite dobbiamo palpare il polso del gruppo. Così farò domani, metterò in campo i giocatori più adatti per poter pensare di vincere e dare il massimo. La rotazione più massiccia in Europa l'ho fatta solo con lo Steaua. Nelle altre partite internazionale non l'ho attuata. Io devo valutare la mia rosa al momento, confrontandomi con il mio staff. Faccio scelte coerenti che mi possano garantire sotto il profilo tecnico e atletico. E con l'Utrecht giocherà chi io riterrò più pronto".  


NAPOLI SENZA LIMITI. In questa stagione di crescita ed anche possibile consacrazione a livello europeo per la squadra, Mazzarri non vuole siano posti limiti oppure obiettivi che potrebbero finire per frenare la corsa del sodalizio partenopeo, lanciato in campionato ed in piena corsa in Europa: "Non ci poniamo obiettivi se noi avessimo sbandierato obiettivi precisi, allora si dovrebbe parlare di traguardi. Noi abbiamo sempre detto che questo è un anno di crescita nel quale vogliamo cercare di arrivare più avanti possibile in ogni competizione. Poi se ci riusciremo o meno, lo vedremo alla fine. Questa stagione va presa con questo spirito costruttivo, proprio come annunciato dal Presidente secondo la nostra linea programmatica. Noi daremo il massimo e a fine stagione tireremo le somme". 


NESSUNA NOTTE BRAVA. Negli ultimi giorni si era parlato, forse anche troppo, di una presunta notte brava di alcuni giocatori partenopei in quel di Posillipo. Mazzarri chiarisce l'accaduto ridimensionando nettamente i fatti: "Si sono usate parole esagerate e si è calcata troppo la mano. Al nostro interno abbiamo verificato la storia e non è affatto com'è stato riportato. Io sono a contatto coi miei calciatori, mi fido di loro ed il caso è risolto. Siamo sereni e proseguiamo. Abbiamo un regolamento interno e sappiamo cosa facciamo, come si conviene in una Società seria. Voglio ricordare che da un anno a questa parte non c'è mai stato un caso o una polemica. Questo è sintomo di assoluta serietà". 




Fonte: Sscnapoli.it
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento